Servizio Sociale dei Comuni dell'UTI del Natisone

Responsabile del Servizio Sociale dei Comuni: dott.ssa Marzia Bagolin


p.tta Chiarottini, 5 - 33043 Cividale del Friuli

tel. 0432-710.320

fax: 0432-710.323

 

Ai sensi della L.R. n. 20/2016 che modifica la L.R. n. 6/2006 “Sistema integrato di interventi e servizi per la promozione e la tutela dei diritti di cittadinanza sociale”, le funzioni del Servizio Sociale dei Comuni (SSC) sono state trasferite all’Unione Territoriale Intercomunale (UTI) del Natisone. Il Comune di Cividale del Friuli é stato riconfermato Comune Ente gestore del SSC.

Il Servizio Sociale dei Comuni opera su 17 Comuni: Buttrio, Cividale del Friuli, Corno di Rosazzo, Drenchia, Grimacco, Manzano, Moimacco, Premariacco, Prepotto, Pulfero, Remanzacco, S. Giovanni al Natisone, S. Leonardo, S. Pietro al Natisone, Savogna, Stregna e Torreano.

In ogni Comune dell’Ambito e nei Comuni Associati delle Valli del Natisone è stata istituita una Sede Operativa Territoriale (SOT), quale punto di accesso al sistema integrato di interventi e servizi sociali. Hanno diritto ad accedere agli interventi e ai servizi tutte le persone residenti, gli stranieri legalmente soggiornanti, le persone comunque presenti nel territorio nel caso di interventi di assistenza urgenti.

Il Servizio Sociale dei Comuni ha compiti di informazione, consulenza, presa in carico, prevenzione, rilevazione dei bisogni e di prima risposta degli stessi, progettazione di servizi ed interventi; si occupa fra l’altro di problematiche relative a: minori e famiglia, anziani, disabili, adulti con interventi mirati.

L’importante funzione informativa e di consulenza alle persone e alle famiglie è espletata tramite il Segretariato Sociale, PRIMO ACCESSO ai servizi sociali. Il Segretariato Sociale è svolto dagli assistenti sociali del SSC, negli orari di ricevimento del pubblico, nelle diverse Sedi Operative Territoriali (SOT). Tramite le SOT è possibile ricevere informazioni ed avviare le procedure per l’accesso ai servizi socio-assistenziali e socio-sanitari, ritenuti essenziali:

  • Servizio di Assistenza Domiciliare
  • Fondo per l’Autonomia Possibile
  • Misura attiva di sostegno al reddito
  • Interventi a favore dei minori e dei nuclei familiari
  • Interventi a favore dei minori stranieri non accompagnati
  • Contributo per l’abbattimento rette nidi d’infanzia, L.R. 20/2005
  • Interventi regionali a sostegno della famiglia e della genitorialità
  • Progetti personalizzati a favore di adulti
  • Progetti personalizzati a favore delle persone disabili
  • Informazione, attivazione delle procedure relative all’Amministratore di sostegno.

Accesso ai servizi: per maggiori informazioni vai alla pagina dedicata