Rettifica atti di Stato Civile

Se il cittadino riscontra errori nei propri dati di stato civile, dovrà segnalarlo all'Ufficio dello Stato Civile ove trovasi l'atto da rettificare.
Egli può sempre ottenere la rettifica di un errore contenuto in un atto di Stato Civile (nascita, cittadinanza, matrimonio, morte) che lo riguarda personalmente o che riguarda un suo familiare. L'interessato deve proporre, anche tramite l'Ufficio dello Stato Civile del Comune, ricorso al Tribunale nel cui circondario si trova l'Ufficio presso il quale è registrato l'atto da rettificare e questo provvederà all'emissione del decreto ed alla trasmissione dello stesso all'Ufficio di Stato Civile per la trascrizione.
Nel caso invece di errore materiale commesso dall'Ufficiale dello Stato Civile questi, d'ufficio, provvederà alla rettifica tramite annotazione dandone contestualmente avviso all'interessato, al Procuratore o al Prefetto.

INFORMAZIONI

Normativa di riferimento: - Legge 30.5.1995, n. 218 Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato;
- D.P.R. n. 396 del 3/11/2000 Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'Ordinamento dello Stato Civile

Documenti da presentare: Richiesta di rettifica con documentazione comprovante l'errore o con l'indicazione dell'amministrazione presso cui si trovano gli atti comprovanti l'errore.

Termini per la presentazione dei documenti: nessuno

Ufficio di competenza: Ufficio Stato Civile

 

Responsabile Unità Operativa: p.i. Gianfranco Mauri
Responsabile dell'Ufficio: dr. Adriana Iaconcig
Operatore addetto: sig.a Gabriella Rodante

Tel.: 0432.710214