Trascrizione sentenze e provvedimenti stranieri

Le sentenze emesse dall'Autorità Giudiziaria straniera, relative allo stato civile, possono essere rese efficaci in Italia, mediante trascrizione nei Registri di Stato Civile.
L'Ufficiale dello Stato Civile dall'esame dei contenuti delle sentenze o di provvedimenti stranieri, procede alla verifica della sussistenza delle condizioni poste dalla legge e, in caso di esito positivo, provvede alla loro trascrizione nei registri.


INFORMAZIONI

Normativa di riferimento: - Legge 30.5.1995, n.218 Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato art. 64 e segg.;
- D.P.R. 3.11.2000 N. 396 Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile.

Requisiti richiesti: La sentenza o il provvedimento emesso da un organo giurisdizionale straniero deve riguardare un atto di nascita, matrimonio o morte iscritto, o trascritto dall'estero, nei registri dello stato Civile del Comune di Cividale del Friuli.

Documenti da presentare: Documento valido di identità di chi richiede la trascrizione che deve essere l'interessato o l'esercente la potestà in caso di minore.
Copia conforme autenticata della sentenza straniera con attestazione dell'avvenuto passaggio in giudicato, legalizzata e tradotta ufficialmente;
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà resa personalmente dall'interessato, anche contestualmente alla richiesta di trascrizione , attestante che 'fra le parti e per lo stesso oggetto non è stata pronunciata sentenza del giudice italiano nè che pende procedimento promosso anteriormente a quello straniero'. La predetta dichiarazione non va autenticata ed è esente da diritti.
NOTA BENE
E' necessario che la sentenza sia presentata in forma integrale. Non possono essere accettati estratti o certificati. L'Ufficio di Stato Civile non è competente a trascrivere provvedimenti stranieri di adozione legittimante, per i quali è necessario rivolgersi al Tribunale per i Minorenni.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda, corredata dalla documentazione, potrà essere presentata personalmente dall'interessato o inoltrata a mezzo posta unitamente alla fotocopia di un documento di riconoscimento.
Qualora i provvedimenti o sentenze siano trasmesse direttamente dai consolati all'Ufficiale di Stato Civile per la trascrizione, questi vi provvede direttamente dopo aver eseguito i necessari accertamenti.

Durata del procedimento: L'istruttoria è complessa e spesso per l'esame della documentazione sono necessari diversi contatti con l'interessato e con le Autorità Consolari.

Ufficio di competenza: Ufficio Stato Civile

 

Responsabile Unità Operativa: p.i. Gianfranco Mauri
Responsabile dell'Ufficio: dr. Adriana Iaconcig
Operatori addetti: rag. Cristina Pilloni - Gabriella Rodante

Tel.: 0432.710214