Artigianato del FVG al Giro d'Italia 2016 / 29 aprile - 29 maggio

 

Chiesa di Santa Maria dei Battuti

dal 30 aprile

PROROGATA AL 5 GIUGNO 2016

ARTIGIANATO DEL FVG AL GIRO D'ITALIA 2016

inaugurazione venerdì 29 aprile ore 18.00

 

 

ORARI DI APERTURA:

venerdì 17.00 - 19.30

sabato e domenica 10.00 - 19.30

20 maggio 10.00 - 19.30

2 giugno  10.00 - 19.30

 

Confartigianato Udine presenta le "maglie rosa" dell'Artigianato FVG: 26 artigiani interpretano il Giro d'Italia

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Ufficio Categorie Confartigianato Imprese Udine
Tel. 0432 516771 
e-mail: mtolloi@uaf.it 

 

ARTISTI IN MOSTRA

 

  • ANTRACITE di Sergio Figar

L’asincronia del segno nelle linee compositive abbinato a forme circolari suggerisce l’idea di dinamismo e dunque di “giro”, mentre la policromia del Commesso di pietre ci rimanda direttamente alle moltepli­ci emozioni di un’unica passione. Oro giallo 750/1000, diamanti taglio brillante ct. 0,50, opale australiano, pie­tre semi-preziose e cristallo inciso. Il gioiello é costruito con la tecnica dell’assemblaggio di lastre tramite salda­tura, mentre la parte cromatica é ottenuta impiegando la tecnica del Commesso Mediceo o Mosaico Fiorentino.

ANTRACITE

Laboratorio orafo

Via San Giovanni, 8. 34170 Gorizia (GO)

cell 328 0366390

contact@antracite.it

www.antracite.it

 

  • SONIA CASARI

“CALEIDOSCOPIO” – Da fanciulla possedevo un piccolo caleidoscopio che riponevo con cura tra i giochi in soffitta.Lo consideravo un oggetto “magico” dove appoggiavo lo sguardo che si accendeva di colori sgargianti. Non potevo credere che da un così piccolo spioncino potesse accadere qualcosa di così grande. Pensando a cosa rappresenta per me la bicicletta mi sono tornate in mente queste immagini che scorrevano all’interno del cerchio. Più “corro” e più la percezione della realtà si trasforma in un susseguirsi di scatti fotografici dove l’architettura del paesaggio si sfuma con i tramonti e i bagliori dell’alba. La forza di un mandala posto sulla facciata frontale di un duomo muta improv­visamente il suo aspetto e sentiamo il ritmo regolare di un orologio a ricordarci il tempo in cui viviamo. Metalli, fibre naturali, materiali plastici, porcellana. L’opera è composta da una struttura portante in metallo dove un disco centra­le viene azionato dallo spettatore che, tra i pieni ed i vuoti di una trama in movimento, può leggere la sua storia: avrà modo di riconoscere e rievocare i tratti di una memoria che gli appartiene o finalmente di scoprirla per la prima volta.

SONIA CASARI

Laboratorio d'arte

Via Rio Major, 4 Ravosa. 33040 Povoletto (UD)

cell 349 6089293

mail@soniacasari.it

 

 

  • FUCINA LONGOBARDA MAZZOLA - SE MAZZOLA di Elio Mazzola & C. SNC

Riproposizione di due elementi delle biciclette del 99° Giro d’Italia: la corona ed il manubrio curvato. Il primo, mec­canismo fondamentale che permette di mettere in movimento la bicicletta, nel 1909 era formato da un disco dentato in ferro, molto pesante e con una struttura lineare. Oggi i materiali sono ultra leggeri e tecnicamente decisamente più elaborati. Il secondo, il manubrio curvato, lo troviamo sulla bicicletta del vincitore del 1° Giro d’Italia, Luigi Gian­na, e ancora oggi nella bicicletta da corsa si utilizza questa forma per una posizione più aerodinamica del ciclista…. con l’inserimento al centro - in onore del colore della maglietta che indossano i vincitori della classifica generale - di ogni orecchino di uno Zaffiro rosa. Cambiano i materiali, vengono affinate le tecnologie ma alcune parti meccaniche non perdono mai la loro funzione, cambiano nella forma, nella tecnologia e qui si possono osservare le contrappo­sizioni dell’evoluzione. Materiali e tecnica: orecchini in argento con incastonato zaffiro rosa, fusione a cera persa.

 

Creazioni orafe

Via Giovanni da Udine 29, Udine

tel 0432/509993

www.fucinalongobardamazzola.it

 

  • ARTE BELLAMINUTTI di Paola Bellaminutti

“Arrivare a ruota, tenere la ruota, andare a ruota, seguire la ruota...” Partendo da espressioni riprese dal linguaggio delle corse ciclistiche che indicano due corridori che, giungono al traguardo con uno scarto minimo, pari a quello del diametro della ruota della bicicletta, mi collego alla “ruota della vita” con l’alternarsi delle vicende umane, della buona o della cattiva sorte, del succedersi delle generazioni e degli eventi. Focalizzando l’attenzione sulla ruota, ho pensato ad un’opera pittorica a parete (acquarello su carta Fabriano, tecnica del nero pittorico, trasferito su tela canvass montata su struttura in ferro verniciato nero) trasferita su un oggetto facilmente movibile. E’ stato scelto il paravento, sia perché adatto a ricevere l’immagine sia per le capacità di adattamento. La mobilità dell’oggetto può essere comparata alla stessa del “Giro d’Italia”, tanto quanto al percorso della vita, con partenze, tappe e traguardi.

 

ARTE BELLAMINUTTI

Via Regina Elena, 21 - Basaldella . 33030 Campoformido (UD)

cell 338 4938093

bellaminutti@bellaminutti.it

www.bellaminutti.it

 

 

  • LA TORRE

L’ispirazione nella realizzazione del ciondolo è stata quella di coniugare il ciclista, all’apice del suo massimo sfor­zo agonistico, nell’attraversamento del “Ponte del Diavolo”, simbolo della città, orgogliosa della sua storia pas­sata e protesa verso un futuro di città moderna capace di coniugare arte, cultura ed eventi sportivi di rilevanza internazionale. I materiali usati sono: argento, oro, pietra boulder opal (simbolo di progresso, espansione e svi­luppo personale). Inizialmente sono stati realizzati diversi bozzetti su carta per poi trasformare il pezzo in cera, successivamente la fusione in metallo, dove l’orafa ha cercato di imprimere “movimento” alla propria ope­ra alleggerendola con parti vuote che rappresentano la leggerezza dell’atleta nel suo massimo sforzo agonistico.  

LA TORRE di Margherita Cozzi

Laboratorio orafo

Via Bellunello 8, San Vito al Tagliamento (PN) tel 0432/875724

Via Largo Boiani 18, Cividale del Friuli (UD) tel 0432/731571

cozzimargherita72@gmail.com

 

 

  • PIERO DE MARTIN

L’attenzione alle forme innumerevoli del mondo reale e la curiosità per i fenomeni di luce e armonia dell’esistente stimolano in modo incisivo il mio fare quotidiano, alimentando continuamente quello slancio che mi con­sente poi di dare forma anche alle minime vibrazioni interiori, a quei tratti concettuali che scaturisco­no dal mio rapporto stretto con l’ambiente umano e la natura circostante. Se alcuni suggerimenti proven­gono da ciò che VEDO ogni giorno, è altrettanto vero che molti spunti derivano direttamente da ciò che SENTO: pertanto il più delle volte la materia diventa nelle mie mani docili strumento di evocazione dei moti dell’animo. Come avviene in questo gioiello, realizzato con materiali diversi tra loro (argento 925/°°°, patine ossi­danti e gemme) e pur fatti convergere verso una sintesi, realizzata con la tecnica antica, ma sempre attuale, del­la cera persa. L’idea della circolarità dinamica richiama una delle peculiarità fondanti del tema: la bicicletta.

PIERO DE MARTIN

Gioielli e sculture

Piazza Italia, 3. 33033 Codroipo (UD)

tel 0432/905265

pierodemartin@libero.it

www.pierodemartin.it

 

 

  • IL FIORE DIPINTO di DEL ROSS SELENE 

L’opera è frutto della collaborazione di due ditte con sede a Tarvisio: il Vento e il Sole di Francesca Comello e il Fiore Dipinto di Selene Del Ross; la prima si occupa di restauro conservativo, la seconda di decorazioni artistiche. Le due tito­lari lavorano in sinergia dal 1998. Nel 2012, utilizzando tecniche tradizionali, hanno avviato un progetto che ha portato all’ideazione e realizzazione di opere uniche e preziose ispirate al proprio territorio. L’opera dedicata alla Tappa del Giro d’Italia fa parte di questo progetto comune: ha come fulcro un pannello in legno a più livelli, montato su vetro, ispirato al particolare centrale della Pala d’oro di Cividale; tutta la superficie è stata resa preziosa con la tecnica della doratura “a missione”, utilizzando foglia d’oro a 24Kt e foglia d’argento 999/°°. Una cornice realizzata a mano, in larice antico, circonda e valorizza il cuore dell’opera. Una serie di biciclette stilizzate, anch’esse in foglia d’argento, sono distribuite attorno alla parte centrale. L’idea è quella di raccontare l’avvicinamento del Giro d’Italia al cuore di uno dei siti UNESCO della nostra Regione: scabro e minimale il perimetro, preziosissimo il centro, importanti i mezzi che collegano i primi due.

FIORE DIPINTO di Selene del Ross – Laboratorio di decorazione

Zona ex Autoporto di Coccau. 33018 Tarvisio (UD)

cell 347 0366764

delrosselene@googlemail.com

 

 

 

  • NAKA DECORAZIONI di Nicola Tuniz

Realizzazione del marchio del Giro in forma tridimensionale. Nel corso del lavoro contemplo non pochi ciclisti che con le richieste di personalizzazione dei loro mezzi mi hanno avvicinato ai materiali ed alle forme delle biciclette di oggi. E’ stato naturale quindi dare concretezza a quello che di fatto, seppur stilizzato, il marchio del Giro d’Italia rappresenta: un ciclista in corsa. Modellazioni manuali abbinate all’uso di materiali compositi allo scopo di ottenere finiture di elevata de­finizione (resina composita con fibra di vetro e carbonio, multistrato in legno, poliuretano, verniciatura a forno con smalti bicomponenti).

NAKA DECORAZIONI

Creazioni grafiche plastiche

Via Libertà, 7. 33044 Manzano (UD)

cell 338 9046251

info@naka-design.it

www.naka-design.it

 

  • MAIERO IVANO

Quadro in legno realizzato Con la tecnica principale della tarsia sviluppata con il sistema 3d. Rappresenta i ciclisti impegnati in una tappa alpina della nostra provincia. Per la sua realizzazione è stato utilizzato legno di pioppo e resine acriliche. Oltre alla tarsia vi è anche la sovrapposizione di vari strati di compensato pigmentato in acrilico per dare un effetto tridimensionale in policromia. Dimensione con cornice cm 48 x 31.5.

MAIERO IVANO SAS

Mobili e arredamento su misura

Via Giuseppe Verdi, 26. 33010 Colugna (UD)

tel 0432/401175

maieroivanosas@gmail.com

www.maiero.com

 

 

  • LEGATORIA CIANI GIOVANNA di Paola Martinuzzo

Album portafoto, con riprodotta in copertina la sagoma di una bicicletta da corsa lavorata ad intaglio, realizza­ta in cartoncino grosso, ed interamente rivestita da una cartina geografica “Tabacco” del Friuli Venezia Giulia con dettaglio centrale su Cividale, sede di tappa 2016. La base che fa da sfondo alla bici è rivestita in car­ta di cotone a più colori con effetto intarsio, nella parte inferiore sui toni del verde simboleggiante la natura che ci circonda e una predilezione per i toni del rosa nella parte superiore, in omaggio alla maglia dei campioni.

LEGATORIA CIANI GIOVANNA

Piazza Garibaldi, 7. 33010 Colugna Tavagnacco (UD)

tel 0432/542021

www.legatoriaciani.com

 

  • LEGATORIA MODERNA di Eva Seminara

“In bici dentro a un libro” racconta la storia di Walter Delle Case, la storia di un ciclista eccezionale, ma che, come  scrive Patui nella prefazione “è una vicenda di normale, sebbene nobilissima, friulanità”. La conoscenza con la fami­glia Delle Case, che può rappresentare non solo la nobiltà di uno sport tanto impegnativo, ma anche il carattere e la volontà di chi nasce e vive in terra friulana, è stata l’ispirazione non solo per l’opera di legatoria artistica in quanto tale, ma anche per la realizzazione di un volume che raccontasse in immagini, poesia e parole una grande vicenda. Sen­za l’aiuto di Franca Dallavalle, amica e compagna d’avventure, che ha curato tutta la grafica del volume, quest’opera non avrebbe potuto nascere, dunque un grazie a lei ed un ringraziamento veramente sentito anche e Paolo Patui, cu­ratore della prefazione, e ad Antonella Sbuelz per la splendida poesia. Il volume è di grandi dimensioni, con struttura speculare e rilegatura d’arte (tecnica crisscross). La copertina è realizzata in legno di pioppo precomposto, intagliato al laser da Sandro Maiero della Maiero Ivano sas, e ritrae il famoso “lancio all’americana” tipico delle corse su pista.

 

LEGATORIA MODERNA di Eva Seminara

Via Zanon 16/A, Udine

tel 0432/508658

www.legatoriamoderna.it

 

  • PASTICCERIA D'ALTRI TEMPI

E’ stata scelta la “Bicicletta” simbolo del Giro d’Italia, dallo stile sobrio ed elegante per rappresentare l’artigianalità della Pasticceria D’Altri Tempi, riprodotta con due anelli che raffigurano le ruote e la G che rappresenta un ciclista intento a pedalare, posta su un vassoio bianco e decorato con nastri rosa per onorare la maglia più importante del giro e un piccolo fiocco tricolore; realizzata utilizzando l’impasto del biscotto di miglio: antico cereale la cui coltivazione da poco è stata ripresa in Friuli. Il miglio è un cereale con caratteristiche molto elevate dal punto di vista nutrizionale ed energetico, semplice e sano adatto agli atleti in quanto ricco di vitamine ed ottimo integratore di sali minerali. Il miglio utilizzato in questo laboratorio è a km 0 (chilometro zero) in quanto coltivato, essiccato, decorticato e macinato in Friuli.

PASTICCERIA D'ALTRI TEMPI

Pasticceria dolce e salata. Torte per cerimonie

Piazza Municipio, 1. 33010 Venzone (UD)

cell 349 340 1437

pasticceriadaltritempi@gmail.com

facebook:pasticceriadaltritempi

 

  • MOSOLO PELLETTERIE

Borsa ispirata dai materiali e dai dettagli della bicicletta. Realizzata con materiali di riciclo, quale copertone della ruota abbinato a tesuto e cuoio, riprende i raggi e la rotondità della ruota. I materiali utilizzati sono cuciti a mano e a macchina

 

MOSOLO PELLETTERIE

Borse ed oggetti in pelle

Via Carducci, 28. 33043 Nimis (UD)

tel 0432/790090

mosolo@gruppolegami.it

www.mosolo.it

 

 

  • PELLEGRINA GIOIELLI di Romano Pellegrina

Collier prototipo eseguito a mano in argento 925°/°° dorato, rodiato, zirconi bianchi e colorati. Al centro una perla grigia coltivata. Pezzo unico realizzabile in oro e diamanti. “Il mondo del ciclismo mi riporta alla fanciullezza di oltre cinquant’anni fa: in quel tempo tutti i bambini desideravano una bicicletta; un miraggio cosciente di esserlo e allora, recuperato un cerchione e costruito il ferro di spinta, si facevano i “Giri d’Italia” nel cortile o al massimo attorno al borgo. Sudate micidiali correndo sulle strade sterrate e polverose distruggendo i “scarpets”! Eravamo tutti vincitori …

PELLEGRINA GIOIELLI

Piazza G. Mazzini 9/A, Tolmezzo (UD)

tel 0433/40380

oroevia@gmail.com

 

 

  • S.C. MAZZOLA di Sergio Mattola & C. snc

"LONGOBARDO....CICLISTA" - La figura del guerriero come raffigurazione dell'arte longobarda con un elmetto circolare a rappresentare il suo scudo, ma anche a simboleggiare le ruote ... collegando così la storicità di Cividale del Friuli con l'evento del passaggio del giro d'Italia. L'opera viene inizialmente modellata in plastilina con successivo prototipo in gesso e riproduzione in metallo. Scultura fusa a staffa, in alluminio a tutto tondo.

S.C. MAZZOLA di Sergio Mazzola

Laboratorio orafo

Via Cisis, 26. 33100 Udine

tel 0432/511920

info@sergiomazzolaorafo.it

www.sergiomazzolaorafo.it

  • ULDERICA DA POZZO

La mia "opera" fa parte di una ricerca fotografica sulla presenza e memoria della "BICICLETTA" nella memoria dei luoghi e della vita. Biciclette abbandonate, appoggiate per sempre, rimaste in vecchie camere o deposte in soffitta. La bicicletta diventa evocazione di atmosfere e luoghi o oggetto che racconta storie immaginate assieme a scritte rimaste sui muri di una passione sportiva lontana, legata al Giro d'Italia e ai suoi campioni. Le stampe delle foto sono state eseguite con la tecnica "ART PRINT" su carta cotone naturale

ULDERICA DA POZZO - Fotografa

Punto espositivo "Cjasa da Duga"

Via San Giovanni, 5. 33020 Ravascletto (UD)

Studio

Via Caterina Percoto, 5 int 3. 33100 Udine

cell 348 4405818

uldericadapozzo@gmail.com

www.uldericadapozzo.com

 

  • CANCIAN CRISTINA MOSAICI

“Il ciclismo non tramonta” nasce dalla passione per la bicicletta e la montagna. Uno sport che lega ragazzi e persone meno giovani, nell’ affrontare la salita come una prova di vita, e nel contempo lascia ammirare i meravigliosi pae­saggi che la natura ci offre. Mosaico realizzato con materiale di smalto trasparente, pasta vetrosa, lastra di plexi­glass e piedistallo in marmo. L’uso del materiale trasparente é voluto dalla necessità di dare all’opera una sensazio­ne di leggerezza e colore; un’innovazione nel mosaico.

CANCIAN CRISTINA MOSAICI
Via II Giugno, 4. Spilimbergo (PN)
tel 0427 2084 

cell 3490904290
info@cancianmosaici.it

 

 

  • STUDIO CREATIVO di Comelli Fabio

Scultura in acciaio corten, acciaio inossidabile e smalti dedicata alla passione che spinge ogni sportivo nelle sue imprese. Il ciclista, con le braccia in alto, simbolo per eccellenza del ciclista vittorioso, ha appena attraversato il suo traguardo - rappresentato da un cuore stilizzato - e viene immortalato in una gloriosa essenza di vittoria.

Tecnica: forgiatura e laminazione del ferro.

Materiali utilizzati: acciaio corten, acciaio inossidabile, smalto

 

STUDIO CREATIVO di Comelli Fabio

Metal design

Via Taipana, 21. 33043 Torlano di Nimis (UD)

cell 347 4329733

fabio@metalcomelli.it

www.metalcomelli.it

  • SARTI

Sciarpa di seta dipinta a mano. Fantasia di biciclette ispirata all’ambiente di Cividale. Il numero 99 è un nume­ro importante. Contiene al suo interno una storia. E’ la storia del Ciclismo in Italia, la storia della nostra na­zione che è cresciuta con la bicicletta. La bicicletta ha una storia, una evoluzione: dai primi modelli, ai mo­delli attuali c’è un abisso di forma estetica e di tecnologia. In questo passaggio tra il passato e un presente, che corre verso il futuro, c’è un Ponte. Lo stupendo Ponte del Diavolo di Cividale, che guarda maestoso ed im­perturbabile il passaggio di queste biciclette. La sciarpa del 99° Giro d’Italia a Cividale del Friuli è realiz­zata in Twill di seta. E’ totalmente dipinta a mano, quindi è un’opera unica. I colori, fissati sulla seta, richiama­no il tricolore italiano. L’artigianalità della sciarpa di seta è completata dall’orlo interamente cucito a mano.

SARTI di Tiron Adriana

Fashion & Furnishing

Via Paolo Diacono 15, Buttrio (UD)

cel 349 6151924

info@sartisilk.it

www.sartisilk.it

 

 

  • TESSITURA DI SAURIS snc di Sandra e Adriana Schneider

Tappeto di colore rosa, opera impostata sul colore caratteristico del Giro d’Italia e mantenimento della antica tra­dizione della tessitura in Carnia. I materiali usati sono in ordito di puro cotone e in trama di pura lana grezza per tappeti. La lavorazione a diamantina è stata fatta su telaio a mano, utilizzando tecnica e disegno di un importante industriale  vissuto in Carnia nel 18° secolo: Jacopo Linussio.

TESSITURA DI SAURIS

Sauris di Sotto 10/A, Sauris (UD)

tel 0433/86208

cel 328 0668288

info@tessiturasauris.com

www.tessiturasauris.com

 

 

  • ADELIA DI FANT - Cioccolato, distillati e altre passioni

 

Il Giro d’Italia, nel fascino delle immagini del passato applicate in un gioco di interpretazione e trasformazione dei miei prodotti. Per la classica fiaschetta da taschino in acciaio, imbottigliata con una Grappa invecchiata di Mosca­to, ho realizzato delle etichette trasparenti con le immagini in bianco e nero di foto che hanno fatto la storia: dalla foto della partenza del Primo Giro D’Italia a Milano il 13 maggio 1909, alla foto di una tappa in Toscana durante il Giro del 1955 che coglie in pieno l’Italia di allora, e immancabile, il passaggio della borraccia tra Bartali e Coppi, simbolo della rivalità sportiva cavalleresca. Le stesse immagini sono poi state utilizzate per la vestizione di scatole con squisite praline ed energetiche tavolette di cioccolato, alimento perfetto per il ciclista. Centrale poi, con tut­ta la bellezza e la delicatezza del vetro soffiato, le bottiglie con Grappa di Moscato a forma di bicicletta sportiva.

ADELIA DI FANT - Cioccolato distillati e altre passioni
Via Garibaldi 27 - San Daniele del Friuli (UD)
Tel. 0432 940456 

Cell. 3487462879

info@adeliadifant.it 

www.adeliadifant.com

 

 

  • GIOCHI DI LUCE

L'azienda Giochi di Luce nasce nel 1994.

La titolate Adriana Chiarandini apprende l'arte della fusione del vetro nelle botteghe dei maestri vetrai muranesi.

Realizza i primi pezzi in vetro a mano, personalizzati e spesso espressamente costruiti per collezionisti.

La crescita costante dell'azienda è coniugata ad un continuo rinnovamento ed a una continua ricerca tecnologica, con il preciso intento di ideare e produrre oggetti sempre più rispondenti alle richieste di mercato.

Attualmente si avvale di collaboratori interni e progettisti della grande scuola veneziana per proporre veri gioielli di vetro, ognuno diverso dagli altri per un particolare, una curvatura, un riflesso.

Le ultime creazioni della ditta Giochi di Luce uniscono, attraverso un fine decoro realizzato a mano, il vetro dipinto con smalti esclusivi ed eterogenei a base d'oro o platino a coloranti naturali.

Orienta le proprie scelte verso un 'attività particolare, dedicata al regalo e all'oggetto di arredamento.

La distribuzione dei propri oggetti copre il territorio nazionale e numerosi paesi esteri.  

 

GIOCHI DI LUCE di Adriana Chiarandini

Via Colloredo 140, Pasian di Prato (UD)

tel. 0432/699239

www.giochidiluce.com

 

 

  • ATELIER EMOZIONI by GLORIA DE MARTINA

Osservando l’abbigliamento di chi pratica il ciclismo amatoriale o agonistico riscontravamo una gran­de ricerca e cura nei materiali, nel design, nei colori ma una carenza di dettagli sedutivi ed eleganti che ap­partengono tipicamente al mondo femminile. Abbiamo quindi studiato un completo che garantisse vestibi­lità, il comfort nella prestazione sportiva, gli aspetti igienici, la facile manutenzione e.. la Seduzione. Una donna seducente può esserlo anche nello sport. I tessuti termici usati sono stati studiati e realizzati da aziende italiane leader nel settore: garantiscono massima traspirabilità, asciugatura veloce, protezione dei raggi uv, contenimen­to muscolare. La composizione del tessuto termico è 80% Poliammide e 20% Elastan. La composizione del piz­zo è 80% Cotone 20% Elastan mentre i ricami inseriti sono realizzati totalmente in Cotone. I cristalli termo­adesivi sono originali SWAROVSKI. Lavorazione con tecniche sartoriali, utilizzando filati elastici e di cotone.

 

 

ATELIER EMOZIONI

Via G.Urli, 22
Segnacco di Tarcento (UD)
Tel 0432/792752
gloria.demartin@alice.it

 

  • CERAMICHE ARTISTICHE di Chiara Iardino

Alle porte di Udine si nasconde un piccolo laboratorio, con una piccola vetrina, all’interno del quale è contenuta una grande CREATIVITÀ.
In questo luogo si realizzano complementi d’arredo, come punti luce, lampade, bassorilievi a parete, cornici decorative e articoli da regalo in ceramica naturale o smaltata.
Vengono utilizzate sia le tecniche più tradizionali di smaltatura e cottura a TERZO FUOCO con forno elettrico, sia le tecniche RAKU con forno a gas, in ogni caso, tutto ciò che viene realizzato ha una forte componente di sperimentazione, di ricerca dei particolari e di cura dei dettagli.
La ceramica viene accostata a materiali diversi, come legno, ferro, vetro e feltro. Molto ampia è la produzione di MONILI e BIGIOTTERIA. Vengono inoltre create BOMBONIERE personalizzate per qualsiasi ricorrenza. Ogni oggetto creato in questo laboratorio viene interamente realizzato e decorato a mano, così che la sua lavorazione completamente artigianale lo rende un pezzo unico.

C.I. CERAMICHE ARTISTICHE di Chiara Iardino

Via Cesare Battisti, 4
33010 Colugna di Tavagnacco (Ud)
Tel. 393 9629090
ceramichiara@email.it

 

  • FRATELLI ROSSITTI

 

Con l’avvento delle innovazioni, agli inizi del XX secolo, l’arrotino della Val Resia fa uso della bicicletta che si trasforma così da semplice mezzo di trasporto anche in strumento di lavoro. Nel bagaglio di ogni resiano c’è un forte attaccamento alla propria identità culturale, l’amore per il canto, la danza e la musica, suonata ancor oggi con i tipici strumenti resiani: la Citira (violino) e la Bùnkula (violoncello). Gli strumenti realizzati da Giusep­pe Rossitti, vengono presentati accanto alla bicicletta dell’arrotino, gentilmente concessa dall’Associazione Cultu­rale Museo della Gente della Val Resia. La Citira è realizzata con legno di pero per il fondo, le fasce e manico, mentre il piano armonico è in abete. Tastiera, cordiera e piroli in noce carnico tinteggiato. La Bunkula è realiz­zata in ciliegio per il fondo, fasce e manico, mentre il piano armonico è in abete. Tastiera, cordiera e piroli in pa­lissandro. Gli strumenti sono realizzati utilizzando le tecniche di liuteria classica, mantenendo inalterate le pecu­liarità costruttive, gli spessori, le misure e l’accordatura per aderire fedelmente alla tradizione della Val Resia.

 

FRATELLI ROSSITTI

Laboratorio artistico, restauro, liuteria e arredo su misura

Via Grialba 39, Tolmezzo (UD)

tel. 0433/2650 o 0433/467894

www.fratellirossitti.com