FRED PITTINO: DONNE

L'Associazione Formae Mentis in collaborazione con l'Amministrazione Comunale presenta
Le donne nella pittura di Fred Pittino
Mostra antologica a cura del prof. Giuseppe Raffaelli

Chiesa di Santa Maria dei Battuti
7_30 ottobre 2011

orari lunedì_giovedì: 10.30_12.30
venerdì, sabato e domenica: 10.30_12.30 e 15.30_19.00

LA MOSTRA SARA' APERTA ANCHE MARTEDI' 1 NOVEMBRE 2011 CON ORARIO 10.30_12.30 e 15.30_19.00

FRED PITTINO (1906-1991)
Nasce a Dogna, in Friuli, il 18 novembre 1906.
Dopo aver ottenuto il diploma di geometra, si dedica esclusivamente alla pittura, nel 1929 tiene la sua prima personale a Udine dove un gruppetto di giovani, composto da Afro, Mirko, Grassi, Modotto, Piccini ed altri, sta dando nuovo impulso alle arti friulane.
Nel 1930, si trasferisce a Milano dove sviluppa la sua personalità a contatto dei maestri del Novecento e dei giovani, Birolli, Del Bon, Spilimbergo, Sassu, Tomea, Fontana, Conte ed altri di cui Persico è vessillifero, che in quel periodo agiscono nell’ambito di Brera e della Galleria del Milione.
Nel 1940, torna definitivamente a Udine e qui, prosegue la sua attività pittorica di cavalletto ma riceve anche importanti incarichi per l’esecuzione di affreschi e mosaici.
Offre la sua esperienza sia come educatore, aprendo il suo studio a tanti allievi e curando la direzione artistica della Scuola Mosaicisti di Spilimbergo, sia collaborando con il Circolo Artistico prima e con il Centro Friulano Arti Plastiche poi.
Muore nel 1991, dopo oltre sessant’anni di pittura, con al suo attivo un notevole numero di mostre personali, la presenza alla 19’, 20’, 24’ e 25’ Biennale di Venezia, alle Quadriennali Romane, all’Art 4’73 di Basilea e ad altre mostre collettive in Italia ed all’estero